Ciò che vogliono – Spettacolo Teatrale – Cinema America Occupato

[singlepic id=487 w=410 h=580 float=center]

Gli ZappAttori in collaborazione con il Cinema America Occupato sono lieti di presentarvi “Ciò che vogliono!”, una serie di sketch comici che vi regaleranno una splendida serata.

Regia: Edoardo Massa e Martina Malfitana
Assistente: Anna Gatta

Recitano:
Alessandro Olgiati – Alida Mazzoni – Antonella Fino – Daniele Castellaro – Elisa Mortellaro – Gabriele Cannizzaro – Ilir Harizaj – Livia Di Bernardini – Veronica Sedda – Arianna Ballico – Sofia Schiavone – Laura Cantoro – Massimo Rossi – Pia – Mauro Marco Tulli

Luci e suono: Fabio Durastante

Venerdì 16 Maggio 2014 – ore 21.00 – Cinema America Occupato – Via Natale del Grande, 6 – Ingresso a Cappello.

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/636832379721910/

Evento Google+: https://plus.google.com/events/c635lnl8irag77ucc11lma7u4d0

Corti Cinema America – Spettacolo Teatrale

Ma   se   l’illusione   comica   è   un’illusione   di sogno, se la logica del comico è la logica dei sogni,   si   possono   trovare   nella   logica   del risibile tutte le particolarità della logica del sogno.

Bergson, Il Riso

[singlepic id=470 w=420 h=594 float=center]

Note al Margine.

La nostra scelta per queste tre serate è stata quella di un percorso eclettico sul tema della commedia e della risata. Nell’ottica dell’esplorare in ampiezza le possibilità del genere abbiamo costruito questi tre spettacoli, unità fluide di forme esteriori e temi apparenti che si ricongiungono nell’uso strumentale della risata come ponte verso altre isole di significato.

Vogliamo suonare, nonché farci suonare, dallo strumento comico per portare in “piena luce una profonda verità […] che ci è velata dalle necessità della vita.” (Bergson, Il Riso). Toccare e sollevare questo velo, nella brevità di un corto e nel frizzo di una filastrocca, dalla varietà dei tipi umani. Svelare quei meccanismi e quegli automatismi che il genere comico esalta. Infrangere i luoghi comuni, le convenzioni, tutto questo per gettare uno sguardo su ciò che di solito si vuole sia negato e nascosto.

Il riso amaro che suscita chi, non riconoscendo la propria solitudine, si ammanta di una cattiveria di facciata per giustificare il suo abbandono. L’ironia liberatoria di chi, avendo vissuto una vita nelle regole imposte dal perbenismo, se ne libera e riscopre la propria autenticità. Lo sguardo fiero e il tono sarcastico di chi, avendo vissuto la sua vita al di fuori della società, alla fine, se ne riconosce parte inscindibile e necessaria opposizione. La risata come lancio per le proprie rivendicazioni e come mezzo di denuncia. Tutto questo e qualcos’altro con la possibilità di osservarne l’indipendenza dai confini geografici e temporali, spaziando dall’America alla Russia passando per l’Italia.

Insomma, vogliamo provare a risolvere, insieme a voi, la frammentazione del reale in una sintesi dialettica di risate e riscoperte. Ovvero vogliamo riconoscere, di nuovo con Bergson, che “il riso ha precisamente il compito di reprimere tutte le <<tendenze separatiste>>. Il suo dovere è di piegare la rigidezza in arrendevolezza, di riattaccare il singolo al tutto, infine di arrotondare dappertutto gli angoli.”.

Recitano:

Lucrezia Coletti
Daniele Fabbri
Emanuela Larosa
Martina Malfitana
Edoardo Massa

Tecnici:

Scene, costumi e trucco: Eleonora Casciani
Luci, audio e grafica: Fabio Durastante

Dove e Quando:

Cinema America Occupato, Via Natale del Grande 6, Roma (vedi mappa qui)
Giovedì 11 Aprile 2013 – ore 19.00
Venerdì 10 Maggio 2013 – ore 21.00
Venerdì 31 Maggio 2013 – ore 21.00

Link:

Evento Facebook: http://goo.gl/8BPyH
Evento Google+: http://goo.gl/4WOAp
America Occupato: http://www.americaoccupato.org/

Materiale:

Scarica la locandina.

Toccata & Fuga – ZappAttori

[singlepic id=463 w=420 h=594 float=center]

Sinossi.
Toccata e Fuga (1982) è una brillante commedia degli equivoci. Due coppie di amici, sposate oramai da molto tempo, si trovano invischiate in un torbido intreccio di dissimulazione e tradimenti. Bruno, marito di Ilaria, approfitta dell’obbligo, impostogli dalla moglie, di andare a fare jogging, ogni mercoledì sera, per intrattenersi con la sua amante Linda, molto più giovane di lui, nell’appartamento lasciatogli libero dal suo migliore amico: Giorgio. Questi, approfittando invece dell’assenza della moglie Jessica, impegnata con le sue sfilate di moda, e di quella di Bruno, impegnato con Linda, intrattiene i suoi mercoledì sera con Ilaria. La situazione va avanti a questo modo oramai da qualche mese, ma una sera il ritorno improvviso di Jessica, che scopre Bruno e Linda in casa sua, mette in moto una cascata di eventi, bugie e finzioni che trasforma l’adulterio in una faticosissima farsa. Lo scioglimento arriverà al culmine di una scena di puro delirio in cui uno dei personaggi chiuderà lo spettacolo con un ultimo inaspettato colpo di scena.

Note di Regia.
Un divertente gioco di entrate e uscite, pause, scene ripetute e scuse poco credibili, questo è quello che ci viene proposto dagli ZappAttori tramite la scoppiettante commedia di Derek Benfield. Il sipario si apre su due appartamenti diversi che però sono accostati. Solamente l’alternarsi delle vicende, talora l’una specchio dell’altra, è elemento comune per entrambi i salotti.
Lo spettatore dovrà tenere ben presente questa simmetria perché la vicenda si svolgerà, anch’essa simmetrica, ora da una parte, ora dall’altra, qualche volta anche contemporaneamente nei due locali con un ritmo incalzante e un umorismo brillante. Al centro della commedia due coppie di amici, sposati da lungo tempo, che si tradiscono reciprocamente. Jessica è la moglie di Giorgio e grande amica di Ilaria, la quale è sposata con Bruno ed è l’amante di Giorgio, mentre Bruno è l’amante di Linda, una provocante casalinga, infermiera, commessa. Gli ingredienti sono quelli classici che connotano le commedie più intriganti: tradimento, fughe d’amore e situazioni paradossali, in questa storia però, l’adulterio praticato dai personaggi, l’uno nei confronti dell’altro, si rivela più complicato e stressante di quanto credevano. Gli equivoci sono i protagonisti indiscussi che portano a situazioni insostenibili in un climax ascendente di incomprensioni e risate.

[singlepic id=462 w=420 h=312 float=center]

Informazioni.

Giorno: Sabato 1 Dic. ore 21.00 e Domenica 2 Dic. ore 18.00
Luogo: Teatro Aurelio, (Via S. Pio V, 4, Roma)
Prezzi: 8 € (Intero) 6 € (Over 65 – Under 12) + 2 € Tessera Associativa Teatro (per chi ne fosse sprovvisto)
Evento Facebook: http://www.facebook.com/events/488821414483391/
Informazioni sugli ZappAttori: http://zappattori.altervista.org

Cast:

Linda – Martina Malfitana
Bruno – Edoardo Massa
Ilaria – Emanuela Larosa
Giorgio – Daniele Fabbri
Jessica – Lucrezia Coletti

Scene costumi e trucco: Eleonora Casciani
Datore luci e audio: Fabio Durastante

Traduzione: Maria Teresa Petruzzi

La rappresentazione dell’opera è per gentile concessione della Concessionari Associati S.r.L. (Roma)

Nuova stagione al Teatro Aurelio

Ecco la locandina della nuova stagione di Commedie a km0 al Teatro Aurelio, occasione di raccogliere compagnie dal territorio cittadino e di portarle ad una visibilità e progettualità diffusa:

[singlepic id=456 w=400 h=566 float=center]

Ovviamente ci sono anche gli ZappAttori con la commedia “Toccata e Fuga” di Derek Benfield, nei giorni del 1,2 Dicembre alle ore, rispettivamente, 21.00 e 18.00, presso il Teatro Aurelio.

Vi aspettiamo!

The Roaring Twenties – 13 Aprile

[singlepic id=416 w=400 h=566 float=center]
Note:

Siamo negli anni ’20, la Grande Guerra è appena finita, mentre la vecchia e stanca Europa tenta di ritrovarsi tra le macerie, gli Stati Uniti d’America entrano nella loro prima fase di esplosiva vitalità. Il Jazz e le flapper invadono le strade, le donne iniziano a lottare per i loro diritti e nelle sale da ballo risuona il Charleston. L’Era Vittoriana è abbattuta dai nuovi schemi dell’espressionismo e del surrealismo. Tutto il mondo si prepara a volare con Lindbergh e a lasciarsi trasportare sulle ali del suo monoposto, verso il cielo, attraverso l’Atlantico, dritti tra le braccia della modernità. Subendo la spinta di questo vento di novità, prima dei giovedì neri e del disgregarsi dei mondi finanziari, ci proponiamo di costruire queste due serate per respirare l’ebbrezza di un modo che cambia, con leggerezza, ironia e la capacità di raccontarsi di un’era attraverso il Teatro.

Informazioni:

Data: 13 Aprile ore 21.00
Luogo: Teatro “La Casetta”, Via Federico Borromeo 75, Roma
Spettacolo: Vaudeville di Harry L. Newton
Recitano: Lucrezia Coletti, Emanuela Larosa, Martina Malfitana e Edoardo Massa.
Testi a cura di: Sabrina Merola, Fabio Durastante
Scene, costumi e trucco: Eleonora Casciani
Luci e audio: Fabio Durastante

Evento facebook: http://www.facebook.com/events/183691958415827/