Rovine da salvare

[singlepic id=306 w=420 h=280 float=center]

“Avea raggiunto uno dei più alti fini della sua ambizione. In una contea nota per l’abbondanza di ruderi antichissimi; in un villaggio nel quale esistevano ancora delle memorie di un remoto passato, egli — presidente del Circolo Pickwick — avea scoperto una strana e curiosa iscrizione di incontrastabile antichità, che era sfuggita all’osservazione di molti eruditi che lo avevano preceduto.”

Charles Dickens – Il circolo Pickwick

Il monastero, di epoca basileana, della Lica (o dell’Alica), nella frazione di Pietrapennata, Palizzi, RC. Visitato nel corso di un trekking del festival Paleariza. Uno dei piccoli gioielli d’Italia e di Calabria che avrebbe un grande bisogno di essere valorizzato e difeso. Ci sarebbe da soddisfare almeno la necessità di recintare l’area per impedire al bestiame di entrare nei ruderi e di consolidare quello che resta delle mura e del campanile. Tentiamo almeno di salvare i gioielli di famiglia e di usarli per il rilancio dell’area.

Il Parto delle Nuvole Pesanti – Paleariza, Palizzi Superiore

[singlepic id=293 w=420 h=327 float=center]

I tuoi occhi è un luogo della mente
Passa il fiume e non rimane niente
Sulla spiaggia ci sono le rose
Se le guardo non sono più rose
Sotto il cielo che non ride mai
Mi aspetterai cantando

Onda calabra
In doichlanda
Und die kleine
Und die spiele
Und die arbeit

Onda Calabra, Il Parto delle Nuvole Pesanti

Concerto strepitoso de “Il Parto delle Nuvole Pesanti” nel contesto della manifestazione Paleariza 2011, una gran bella serata di musica e divertimento. In coda qualche altra foto del concerto.

[nggallery id=10]

Marzouk Ensemble – Palizzi Superiore

[singlepic id=78 w=304 h=406 float=center]

Segue il sontuoso suono mediterraneo di Marzouk Ensemble. Il gruppo guidato dal virtuoso polistrumentista tunisino Marzouk Mejri presenta un affascinante incrocio fra la musica malouf e le nuove composizioni, fra l’ancestrale suono della mezzoued e timbriche che ricordano il rai.

Un ensemble di virtuosi che ha movimentato la serata portando gli ascoltatori a fare un viaggio sulle acque del Mediterrano. Un ritmo travolgente e appassionante. Un rinnovato esempio di cosa accade quando le culture si mischiano e le suggestioni di altre terre ci trascinano lontano e ci portano un poco più in alto.