Angelo Branduardi – San Carlo – Paleariza

[singlepic id=388 w=420 h=280 float=center]

Non c’è più vento per noi
tempo non ci sarà
per noi che allora cantavamo
con voci così chiare
Non c’è più tempo per noi
vento non ci sarà
per noi che abbiamo navigato quel mare così nero
Ma se la vita è tempesta, tempesta allora sarà.

La Tempesta, Angelo Branduardi

Ecco l’ultimo concerto dell’estate 2011. E pure questa è fatta, cioè, anche quest’anno è andata. Ora ci si comincia a preparare per il rientro al fronte. Sangue, sudore e tempeste, per altri otto mesi di puro delirio. Il concerto è stato carino, non ha fatto quello che aveva messo in programma … aveva venduto un Branduardi canta Yeats, ma è finita in Branduardi canta Francesco e qualcuno dei suoi classici. Un concerto, comunque, piacevole. In coda qualche altra foto del concerto.

[nggallery id=12]

P.S. Complimenti, come al solito, per l’organizzazione del Paleariza. Anche quest’anno non hanno deluso le aspettative.

Roy Paci & Aretuska – Paleariza – Chora tu Vua

[singlepic id=342 w=420 h=280 float=center]

 

Dal concerto di Roy Paci e degli Aretuska, per la serata finale del Paleariza 2011 presso Bova Superiore, in grecanico, Chora tu Vua. Un gran bel concerto, energia, intensità, gioia e bellezza. Sotto la galleria delle altre foto fatte durante il concerto, con lo scotto di gomitate, pestate di piedi e una mezza secchiata d’acqua. Tra le note al margine, veramente un bel tributo a Rino Gaetano con una versione aggiornata di “nun te reggae più” e la sempre grande soddisfazione di sentire una piazza che canta l’immortale, almeno spero, “Bella Ciao“.

Galleria Fotografica:

[nggallery id=11]

Rovine da salvare

[singlepic id=306 w=420 h=280 float=center]

“Avea raggiunto uno dei più alti fini della sua ambizione. In una contea nota per l’abbondanza di ruderi antichissimi; in un villaggio nel quale esistevano ancora delle memorie di un remoto passato, egli — presidente del Circolo Pickwick — avea scoperto una strana e curiosa iscrizione di incontrastabile antichità, che era sfuggita all’osservazione di molti eruditi che lo avevano preceduto.”

Charles Dickens – Il circolo Pickwick

Il monastero, di epoca basileana, della Lica (o dell’Alica), nella frazione di Pietrapennata, Palizzi, RC. Visitato nel corso di un trekking del festival Paleariza. Uno dei piccoli gioielli d’Italia e di Calabria che avrebbe un grande bisogno di essere valorizzato e difeso. Ci sarebbe da soddisfare almeno la necessità di recintare l’area per impedire al bestiame di entrare nei ruderi e di consolidare quello che resta delle mura e del campanile. Tentiamo almeno di salvare i gioielli di famiglia e di usarli per il rilancio dell’area.