No B. Day

Il comitato “No Berlusconi Day”, nato su Facebook per iniziativa di un gruppo di blogger democratici, indice per il prossimo 5 dicembre, a Roma, una manifestazione nazionale per chiedere le dimissioni del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

profilo immagine

A noi non interessa cosa accade se si dimette Berlusconi e riteniamo che il finto “Fair Play” di alcuni settori dell’opposizione, costituisca un atto di omissione di soccorso alla nostra democrazia del quale risponderanno, eventualmente, davanti agli elettori. Quello che sappiamo è che Berlusconi costituisce una gravissima anomalia nel quadro delle democrazie occidentali -come ribadito in questi giorni dalla stampa estera che definisce la nostra “una dittatura”- e che lì non dovrebbe starci, anzi lì non sarebbe nemmeno dovuto arrivarci: cosa che peraltro sa benissimo anche lui e infatti forza leggi e Costituzione come nel caso dell’ex Lodo Alfano e si appresta a compiere una ulteriore stretta autoritaria come dimostrano i suoi ultimi proclami di Benevento.

Non possiamo più rimanere inerti di fronte alle iniziative di un uomo che tiene il Paese in ostaggio da oltre15 anni e la cui concezione proprietaria dello Stato lo rende ostile verso ogni forma di libera espressione come testimoniano gli attacchi selvaggi alla stampa libera, alla satira, alla Rete degli ultimi mesi. Non possiamo più rimanere inerti di fronte alla spregiudicatezza di un uomo su cui gravano le pesanti ombre di un recente passato legato alla ferocia mafiosa, dei suoi rapporti con mafiosi del calibro di Vittorio Mangano o di condannati per concorso esterno in associazione mafiosa come Marcello Dell’Utri.

Deve dimettersi e difendersi, come ogni cittadino, davanti ai Tribunali della Repubblica per le accuse che gli vengono rivolte.

Piangi, che ben hai donde, Italia mia.

[singlepic id=80 w=320 h=240 float=center]

“O patria mia, vedo le mura e gli archi
E le colonne e i simulacri e l’erme
Torri degli avi nostri,
Ma la gloria non vedo,
Non vedo il lauro e il ferro ond’eran carchi
I nostri padri antichi. Or fatta inerme,
Nuda la fronte e nudo il petto mostri.
Oimè quante ferite,
Che lividor, che sangue! oh qual ti veggio,
Formosissima donna! Io chiedo al cielo
E al mondo: dite dite;
Chi la ridusse a tale? E questo è peggio,
Che di catene ha carche ambe le braccia;
Sì che sparte le chiome e senza velo
Siede in terra negletta e sconsolata,
Nascondendo la faccia
Tra le ginocchia, e piange.
Piangi, che ben hai donde, Italia mia,
Le genti a vincer nata
E nella fausta sorte e nella ria.”

All’Italia, Giacomo Leopardi

Articoli da leggere assolutamente.

Non bruciamoci il futuro…

httpv://www.youtube.com/watch?v=eUCnQJ1lTg0

GLI AMICI DI BEPPE GRILLO ROMA, INSIEME A 50 COMITATI REGIONALI SOSTENGONO LA CAMPAGNA NON BRUCIAMOCI IL FUTURO DELLA REGIONE LAZIO: DALL’ 11 LUGLIO FIRMA A FAVORE DELLA LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE PER UNA REGIONE LAZIO SENZA INCENERITORI.

GLI AMICI DI BEPPE GRILLO raccoglieranno le firme a:

  • ROMA: Piazza S. SONNINO (lato opposto al cinema Reale) dalle 18 alle 24
  • ALBANO: Piazza SAN PIETRO dalle 11 alle 20
  • VELLETRI: Via LATA 50 (festa tesseramento velletri a 5 stelle) dalle 19,30 in poi
altri banchetti a:
  • ROMA: Piazza MASTAI dalle 16 alle 24
  • CIVITAVECCHIA: Piazza REGINA MARGHERITA (zona mercato) dalle 9 alle 13 – Piazza FRATTI (zona il ghetto) dalle 17 alle 23
  • ANAGNI: (Loc. OSTERIA DELLA FONTANA) davanti la Chiesa di San Giuseppe dalle 9,30 alle 22
  • FIUMICINO: Mercato Via FOCE MICINA angolo Via DELLE OMBRINE dalle 9 alle 13
  • CECCHINA: Piazza S. D’ACQUISTO dalle 21 in poi
  • PAVONA: Piazza DEL MERCATO dalle 20 in poi

Appello ripreso dal sito dei Grilli Romani, http://www.grilliromani.it