All In Festival – Bando di Partecipazione

argot_logo_argot30orologio logo-atcl-800regione_lazio2 logo_ministero logo_definitivo_teatro_di_romalogozetemacmyk logo_dp_esteso_new2
logo_all_in
Ed. 2015 : la città agli under25
Avviso pubblico rivolto ad artisti/compagnie under 25 finalizzato alla realizzazione del festival ALL-IN
Dal 26 al 31 maggio 2015
Teatro India – Argot Studio – Teatro dell’Orologio – Musei in Comune (Roma)

PREMESSA
Il gruppo under25 si costituisce all’interno di Dominio Pubblico (stagione congiunta del Teatro Argot Studio, Teatro dell’Orologio e di ATCL) con il duplice obiettivo di sviluppare un concetto di “spettatore attivo” a contatto con realtà teatrali contemporanee e di innovazione, e di rendersi autonomo nell’organizzazione di un festival volto a indagare sulla creatività di una nuovissima generazione di artisti. Verranno utilizzati gli spazi dei suddetti teatri e, grazie alla collaborazione con il Teatro di Roma, del Teatro India. Grazie al supporto di Zètema Progetto Cultura si sfrutteranno inoltre gli spazi di alcune realtà museali del centro storico.

ART.1 – Finalità del bando
ALL IN FESTIVAL
 è un progetto culturale che offre la possibilità a giovani artisti di presentare i propri lavori sui palcoscenici di importanti e storici teatri di Roma e dei Musei In Comune concessi da Zètema Progetto Cultura.
Il festival si pone l’obiettivo di sviluppare una collaborazione al servizio della città, degli artisti e del pubblico di nuova generazione, nella comune visione di favorire la promozione del teatro, della danza, della musica delle arti performative in genere, dell’audiovisivo e delle arti visive.

ART.2 – A chi si rivolge
L’avviso pubblico si rivolge ad artisti/compagnie operanti sul territorio nazionale negli ambiti del teatro, danza, arti performative, audiovisivi, musica dal vivo, arti visive, drammaturgia.

ART.3 – Requisiti di partecipazione
Come requisito unico di partecipazione il titolare artistico di ogni opera proposta deve essere di età non superiore ai 25 anni e/o la maggioranza dei partecipanti al progetto deve rientrare in questa fascia di età.

ART.4 – Date e modalità di partecipazione
– La domanda d’iscrizione (Form d’iscrizione) e il materiale necessario (come specificato per ogni  specialità artistica)  dovranno pervenire essere inoltrati entro le ore 12:00 del 31 gennaio 2015.  Le proposte presentate successivamente il suddetto termine non saranno ritenute ammissibili  alla procedura di selezione
– Nei mesi di febbraio e marzo 2015 saranno svolte le selezione da parte del gruppo degli organizzatori Under 25, il cui esito verrà comunicato entro e non oltre il 15 aprile 2015 (consultare il sito www.dominiopubblicoteatro.it/allin)
– Gli artisti selezionati saranno contattati al fine di formalizzare e concordare la partecipazione al festival ALL IN.
– La selezione e le scelte  organizzative del gruppo under25 sono insindacabili.

ART.5 – Linee guida
E’ possibile partecipare alla selezione con un unico progetto e scegliendo un unico ambito artistico.

– Teatro/Danza/Performance:
La durata massima dello spettacolo proposto non dovrà superare i 90 minuti. Ogni teatro  si impegna a fornire alle compagnie partecipanti la propria dotazione tecnica (riportata negli allegati B, C, D) e assistenza tecnica di sala certificata. Ogni formazione artistica dovrà essere dotata di un tecnico luci e/o audio a seconda delle necessità durante l’esibizione..

– Audiovisivi:
Le opere verranno selezionate tra corti e mediometraggi, documentari e animazioni. La durata massima delle opere non dovrà superare i 30 minuti. Per la proiezione delle opere selezionate si richiederà l’invio per posta, o la consegna a mano, dell’opera; le modalità di consegna saranno comunicate al momento della selezione.

– Musica dal vivo:
Le opere verranno selezionate tra brani originali, di ogni genere musicale, di band emergenti, musicisti, interpreti, cantanti e cantautori. Verrà esclusa dalla selezione ogni performance non originale (cover) e dj set.

– Arti visive:
Verranno selezionate opere di fotografia, pittura, arti grafiche, fumetti, installazioni, video arte, oggetti di design ed opere che utilizzano più linguaggi visivi. Per questa categoria ogni artista potrà proporre da 1 a 5 opere. Gli elementi selezionati saranno esposti, a discrezione degli organizzatori, nei foyer dei tre teatri durante la settimana del festival e negli orari d’apertura o negli spazi dei Musei In Comune partecipanti al progetto. Nel caso di opere fotografiche, la stampa sarà a carico degli artisti.

– Drammaturgia:
I testi inviati devono essere redatti in lingua italiana, non devono superare le 35 cartelle, devono essere inediti e mai premiati ad altri concorsi. Tra le opere partecipanti solo una sarà quella selezionata. Tale opera verrà affidata a un regista professionista, che ne realizzerà una mise en espace che si terrà durante uno dei giorni del festival, presso uno dei teatri partecipanti al progetto.

ART. 6 – Accordi Organizzativi
L’organizzazione del festival ALL-IN declina ogni responsabilità in merito a:
– Eventuali danni o infortuni dei componenti delle compagnie, dei loro collaboratori e di terzi;
– Danni o furti relativi al materiale scenico;
– Controversie SIAE, ENPALS o simili in relazione alla rappresentazione dello spettacolo.
Il gruppo under25 si impegna a organizzare la promozione del festival in tutte le sue parti. E’ comunque a discrezione degli artisti selezionati occuparsi della comunicazione della propria opera tramite il proprio ufficio stampa.
L’incasso, derivante dalla vendita di biglietti e/o abbonamenti, al netto delle spese vive di gestione e SIAE, sarà equamente diviso tra gli artisti selezionati a titolo di parziale rimborso spese.
Le disponibilità tecniche, comprensive delle piante dei tre teatri, sono indicate negli allegati B, C, D.
Quanto non previsto nelle schede tecniche allegate sarà ad esclusiva cura e carico dei soggetti selezionati.
Le operazioni di montaggio e smontaggio non dovranno durare più di un’ora. Sarà inoltre a discrezione dell’organizzazione scegliere il luogo di esecuzione per ogni progetto, presa visione della conformità tecnica.

ART. 7 – Informativa e dati personali
I dati personali acquisiti, attraverso la compilazione delle domande d’iscrizione, saranno trattati esclusivamente per le finalità connesse alle procedure di selezione del festival  ai sensi del D. Lgs. 196/2003 “codice in materia di protezione dei dati personali”.

CONTATTI
Responsabili:

Costanza Dolce – 3389363936 – mcdolce@live.it
Chiara Da Rold – 3488418541 – chiaradarold@gmail.com
Azzurra Biscardi – 3477201699 – m.a.biscardi@hotmail.com
Elisa Purpura – 3289005264 – elisapurpura.7@gmail.com
GRUPPO UNDER25 http://www.dominiopubblicoteatro.it/allin

DOCUMENTI

Per compilare il form andare alla pagina: http://dominiopubblicoteatro.it/form-allin.html.

Notturno da Isaac Asimov – Spettacolo Teatrale

[singlepic id=489 w=400 h=566 float=center]

Note di Regia.

Andiamo ad appiccare il fuoco all’Osservatorio
così la cosa non si ripeterà mai più!
Simpson 06×14 – “La Cometa di Bart”
Scriveva Simone Weil “la scienza è un monopolio [….]; i profani hanno accesso solo ai risultati, non ai metodi, cioè possono solo credere e non assimilare.”, una posizione che non sembra lasciare spazio ad alcuna per un racconto del mistero delle scienze. Allora che possibilità resta per un’opera come quella che siete seduti a vedere? Cosa possiamo e desideriamo mettere in scena per voi? Ciò che vogliamo è rappresentarvi uno scontro tra monopoli, viaggiare sul limite della comunicabilità della scienza, mostrarvi dove l’affermazione di modelli contrastanti può portare. Sul margine di una catastrofe, prevista o presunta, due modi di vedere il mondo si scontrano: da una parte il Culto, in cui nessuno più crede, ma le cui basi poggiano su verità celate; dall’altra un gruppo di Astronomi, in cui si può solo credere, ma che disvela la verità del Culto ammantandola in un linguaggio di cui pochi conoscono il metodo. Il probelma di assimilare questa dicotomia, di scegliere di apprendere il metodo, di svelare il linguaggio piuttosto che di credere, è quello che vi si pone, ed è quello che si pone alla giornalista Theremon 762. Al termine sapremo se calerà la Notte su Lagash, se l’Oscurità e le Stelle alla base del culto faranno la loro comparsa, verrà la follia a bruciare le città, oppure se il Culto e gli Astronomi si sono lasciati ingannare, gli uni dalla tradizione e gli altri dai propri modelli del Mondo. Tuttavia non è questo ciò che importa, che calino le Tenebre o che i Cinque Soli continuino a risplendere, chi resterà vivo per il nuovo giorno dovrà portare con se una consapevolezza e degli occhi nuovi con cui guardare al mondo. Mettere in scena la crisi per suscitare la scelta, per suggerire il metodo e raccontare i rischi di continuare lungo il crinale dei profani e dei sacerdoti-tecnici.
Fabio Durastante
Note al Testo.

Quando gli Zappattori mi proposero di adattare con Fabio Durastante un testo di Asimov ho sentito un fremito. Fabio ha sempre avuto acume nel pescare bei testi e la sua passione per la scienza non è certo nuova. Lavorare su Asimov è elettrizzante, la sua abilità nel cogliere le psicologie e i processi della società è geniale, e incredibile è la sua capacità di farlo immergendo l’umanità in fantasie scientifiche ogni volta diverse ma sempre verosimili.

Drammatizzare Notturno si è rivelato uno studio istintivo, come se questo racconto e i suoi personaggi chiedessero già un corpo e dei ritmi scenici.
L’attenzione principale è stata nel ricreare la potenza dell’atmosfera e il coinvolgimento in un mondo così diverso dal nostro. Immaginare e rappresentare otto soli, luce quasi perenne. Quasi. Un tramonto ogni 2050 anni che porta ad un buio sconosciuto, spaventoso. E in una fantasia così lontana scoprire un’umanità che circonda e riempie tutti noi.

Manuele Guarnacci

Cast e Tecnici.
Aton 77 – Marco Patania
Theremon 762 – Martina Malfitana
Beenay 25 – Eleonora Di Rienzo
Sheerin 501 – Edoardo Massa
Latimer 25 – Daniele Fabbri
Faro 24 – Simone Borghini
Yimot 70 – Matteo Bossoletti
Regia: Fabio Durastante
Assisstente alla Regia : Lucrezia Lanza
Scene, Costumi e Trucco: Eleonora Casciani
Adattamento de Testo: Manuele Guarnacci, Fabio Durastante
Luci e suono: Fabio Durastante
Date e Biglietti:
Sabato 13 Dicembre, ore 21.00
Domenica 14 Dicembre, ore 18.00
Intero, 10 €; Ridotto 8 €; Tessera del Teatro: 2 €.
Evento Facebook.
Info e Materiale.
– Bacheca pinterest.
– Sito del Teatro Aurelio in “Largo San Pio V, 4”: