Nux, ut arbor, et bonis et malis proprietatibus fuit a natura dotata

[singlepic id=66 w=291 h=406 float=center]

Tipologia: Spettacolo teatrale
Data: Giovedì 11 giugno 2009
Ora: 18.00 – 20.00
Luogo: Teatro Ghione
Indirizzo: Via delle Fornaci n° 37
Città/Paese: Roma, Italia

Ginevra Marta Lapiana
Gobbo/Difesa Jacopo Raponi
Maria Crocifissione Martina Malfitana
Angelica Lucrezia Coletti
Ippolita Roberta Alessandra
Padre Tommaso Edoardo Massa
Belfiora Vanessa Amalfitano
Emilio Praga George Marian Mihaila
Woodstock Alessio Budoni
Messer Filippo Giorgio Casanova
Rodolfo Damiano Breda
Giustino Giovanni Marconi
Etienne Alessandro Silvestri
Saskia Deborah Bellotti
Giudice Matteo Maida

Soggetto e sceneggiatura Paola De Vecchis
Suoni e Luci Fabio Durastante,Valerio Conti
Costumista Carmela Ghianda,Matteo Maida

Scarica la locandina ad altà qualità da stampare cliccando qui.

Link:

Siamo anche su:

Tempi grami per la lirica

[singlepic id=64 w=305 h=427 float=center]

“Lo so bene: solo chi è felice
è amato. La sua voce
la si ascolta volentieri. Il suo volto è bello.

L’albero tutto storto nel cortile
addita il suolo cattivo, ma
i passanti gli danno dello storpio
e hanno ragione.

I battelli verdi e le allegre vele del Sund
non vedo. Di tutto
vedo soltanto la rete sdrucita dei pescatori.
Perché parlo solo di questo:
della bracciante  che a quarant’anni cammina tutta curva?
I seni delle ragazze sono caldi come una volta.

Nel mio canto una rima
mi parrebbe quasi un atto protervo.

Dentro di me si affrontano
l’entusiasmo per il melo in fiore
e l’orrore per i discorsi dell’imbianchino.
Ma solo il secondo impulso
mi spinge alla scrivania.”

Bertolt Brecht, Poesie